­

L’aggiornamento Chrome di Luglio mostrerà ‘NON SICURO’ sul tuo sito?

Il tuo sito NON È SICURO. È l’avviso che comparirà in alto ai navigatori del tuo sito che utilizzano il popolare browser Google Chrome, nel [...]

📩 Assicurati che le tue email vengano recapitate!

  Quando invii un’email ai tuoi clienti/contatti (una newsletter promozionale, una serie di email automatizzate o di semplici comunicazioni) dai quasi per scontato che venga [...]

9 idee per pensare alla tua strategia di marketing 2018

Per chi si occupa di ospitalità, l'autunno è il momento giusto per riflettere sulla stagione estiva passata e cominciare a pianificare il lavoro di [...]

PPC: Le campagne di Brand Protection per hotel aiutano ancora a vendere!

Alcuni albergatori continuano a chiederci se ha senso per loro investire budget nelle campagne pay per click per campagne mirate al traffico di ricerca sulle [...]

…E tu? Con quali clienti hai a che fare?

I lavori a contatto con la clientela rientrano tra quelli che riescono a mettere a dura prova persino i nervi più saldi.   Fra tutti, [...]

La Giraffa Joshie: Il Marketing che emoziona.

Oggi vi racconto la storia della Giraffa Joshie, un semplice bambolotto passato dal ruolo di peluche a star del web per merito di una talentuosa azione di marketing. La storia, carina e geniale assieme, è di quanto più interessante possa fornire il marketing quando diventa emozionale. Ma andiamo per gradi….. La famiglia Hurn, al ritorno dalle sue vacanze presso una importante catena alberghiera degli stati uniti (Ritz-Carlton di Amelia Island in Florid) scoprì che il fidato peluche, assieme a cui il figlioletto era abituato da sempre ad addormentarsi la sera, era stato dimenticato da qualche parte in Hotel prima di partire. […]

Comunicare da Family Hotel, lo stai facendo davvero?

Mi capita spesso di parlare con albergatori dei loro diversi problemi, dei nuovi obiettivi, di progetti da intraprendere e dei nuovi piani di comunicazione che [...]

Di notte sogni le recensioni? Fai bene!

C’è chi lo ama e chi lo odia, chi non gli da peso perché “ste cose moderne io non le capisco” e chi non ci dorme la notte. Parliamo del più grande amore di ogni albergatore: LA RECENSIONE. Che sia su TripAdvisor o su Booking.com, che sia su Google+, Facebook o Venere.com la recensione è come una bella amante: ti fa sentire importante quando vuole, riesce a farti passare momenti indimenticabili, con lei fantastichi sul tuo futuro pieno di felicità e soddisfazioni … poi un giorno ti svegli e ti accorgi che non è la persona che pensavi, che tutto quello che ti aveva raccontato erano tutte bugie, ti sbatte col morale a terra, senza fiducia nel tuo futuro, hai voglia di abbandonare tutto perché senza di lei niente ha più senso … […]

Immagine coordinata, questa sconosciuta!

Interno, giorno. Poso la borsa sul bureau … e gli occhi sugli oggetti circostanti. Ho una certa confidenza con l’albergatore riccionese con cui mi accingo a parlare (non è quello della foto qui sopra!), quindi posso essere schietta: “Cosa sono queste cartoline? Stai scherzando?” “Eh, scusa, le devo finire, ne avevo stampate 10.000 nel 1985…” “Ma ci sono parcheggiate le Fiat Ritmo e le Renault 4!” “Va bè ma la facciata non l’ho mica cambiata!” “Ma ti sei accorto che le cassette delle lettere si stanno estinguendo? Vuoi pure un gettone per telefonare?” […]

Pure tu sei un family hotel? Certo, come no…

Il consulente di web marketing: “A quale (o quali) target ti rivolgi?” Albergatore: “Famiglie, coppie, sportivi, senior…(amanti dei cani, pasionari delle piante grasse, patiti del bird watching, non ci facciamo mancare niente)”. Consulente: “Mi sembra un po’ generico, focalizziamo la strategia. Qual’è il tuo forte? Qual’è la tua IDENTITA’?” Albergatore: “Sono un family hotel.” […]